Salta al contenuto principale

Analisi dei regolamenti comunali vigenti e attività di revisione dei testi e/o di predisposizione di nuovi regolamenti

La potestà regolamentare rappresenta una leva fondamentale per una sana ed efficiente gestione dell’ufficio tributi.

Lo strumento regolamentare non deve essere declinato nella mera riproduzione del dato normativo nazionale, ma rappresentare il pieno e consapevole esercizio della funzione legislativa delegata agli enti locali dall’articolo 52 D.Lgs. 446/1997.

Solo in tal modo, sarà possibile cogliere al meglio le opportunità che la legge nazionale offre (da ultimo, il c.d. Decreto Crescita) per una lotta all’evasione fiscale efficace contestuale ad un progressivo miglioramento della tax compliance.

Il servizio proposto ha come obiettivo la revisione dell’impianto regolamentare attraverso la proposta di modificazioni e/o sostituzione dei testi vigenti, con l’obiettivo di sviluppare una disciplina corredata da richiami giurisprudenziali utili a semplificare il lavoro degli uffici e la verifica da parte dei professionisti/imprese/cittadini, limitando la fase patologica del rapporto ente/contribuente facendo particolare attenzione alla caratteristiche della base imponibile, del territorio e dell’utenza.